Fatture non incassate per i professionisti

Fatture non incassate per i professionisti

Il reddito del libero professionista è composto dalla somma delle fatture incassate ed i costi pagati nell’anno. Sottolineo: incassate e pagate! Si chiama nel fisco “regime per cassa” ed il il meccanismo di imputazione dei costi e dei ricavi per i liberi professionisti.

Le tasse allora sulle fatture non incassate?

Semplice. Non esistono! Le fatture non incassate per un libero professionista rappresentano, dal punto di vista fiscale in realtà un falso problema.

I liberi professionisti calcolano il proprio reddito con costi ed i ricavi che sono contabilizzati solo dopo essere stati pagati o incassati

Così facendo il reddito è generato dalla differenza tra costi e ricavi, in cui i costi sono le spese sostenute nell’anno; i ricavi sono invece i ricavi realmente percepiti.

Con riferimento all’IVA ed ai redditi diventa allora cruciale il momento dell’incasso. Fino a quando la fattura non è incassata non costituisce ricavo, dunque non fa reddito e non è dovuta l’IVA

Il chiarimento è doveroso alla luce della grossa confusione che c’è in questo ambito.

Un professionista che chiede il pagamento della propria prestazione infatti per non creare confusione non dovrebbe emettere una fattura, piuttosto la cosiddetta “fattura pro-forma” o notula. Si tratta di un documento pressoché identico, con la differenza che al posto sella dicitura “fattura” ci sarà invece scritto la “fattura pro-forma”. 

Ai clienti del nostro studio va fatta prendere questa comoda abitudine.

Le fatture emesse corrisponderanno così a quelle incassate. Non facendo così chi inserisce la fattura in contabilità può correre il rischio di inserirle impropriamente, ovvero prima dell’incasso, generando importi da pagare sia in termini di IVA che di redditi.

Si ricorda che anche il momento del rilascio dei due documenti è diverso. 

La pro-forma è emessa quando il professionista chiede formalmente il pagamento della prestazione al cliente.

La “fattura” è rilasciata dopo, a seguito del pagamento del dovuto.  

Se il cliente paga solo una parte di fattura proforma? Sarà emessa la fattura solo per l’importo incassato. 

Nello spazio web riservato ai nostri clienti, “le tue prestazioni professionali”, mettiamo a disposizione sia un file per la compilazione della fattura, sia uno per la compilazione della proforma. Il tutto nella cartella 

La questione della fatturazione diventerà adesso più importante con la fatturazione elettronica. Molti professionisti infatti sceglieranno di gestirla in maniera autonoma. Se tuttavia non si è a conoscenza della normativa fiscale di rischia di pagare più tasse rispetto al dovuto! Del resto un file trasmesso allo SDI si considera fattura incassata a tutti gli effetti!

Con riferimento alla fatturazione elettronica ti invito a prendere visione del nostro ebook. E’ breve e semplice e ti da una panoramica pratica su come funziona il meccanismo e quali sono gli strumenti gratuiti e a pagamento esistenti nel mercato.  Una guida di grossa utilità!

 

Fatture non incassate per i professionisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *