La proprietà intellettuale

La proprietà intellettuale (PI) ha a che fare con tutto ciò che riguarda l’invenzione, sotto infiniti aspetti.

Si differenzia dalla proprietà privata per due motivi fondamentali. Il primo è che la proprietà privata si basa su beni materiali mentre la proprietà intellettuale interessa beni immateriale. Il secondo è che la proprietà privata da un diritto perpetuo (se si è proprietari della cosa lo si è per sempre, fino alla morte per poi passare ai nostri eredi) mentre la proprietà intellettuale riconosce la proprietà della stessa solo per un tempo limitato (es. 10 anni, 30 anni ecc.

La PI può fa sorgere due diritti, quelli morali e quelli patrimoniali. I primi sono relativi a chi ha generato l’invenzione e sono chiaramente incedibili. I secondi sono invece quelli patrimoniali che si riferiscono agli entroiti monetari derivanti dall’invenzione. I diritti patrimoniali possono essere venduti.

Le invenzioni che rientrano nella ramo della PI, e sono:

  • invenzioni;
  • disegni e modelli;
  • modelli di utilità;
  • marchi;
  • indicazioni geografica e denominazione di origine protetta
  • segreto industriale;
  • nuove varietà vegetali;
  • topografie dei prodotti semiconduttori.

La proprietà intellettuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *