Le fatture non pagate del libero professionista e la tassazione

Le fatture non pagate del libero professionista e la tassazione. Il reddito del libero professionista infatti è composto dalla somma delle fatture pagate, o più correttamente detto “incassate” ed i costi pagati nell’anno. E’ il regime per cassa, il regime fiscale per i liberi professionisti.

Le fatture non incassate dunque per un libero professionista rappresentano, dal punto di vista fiscale, un falso problema.

I liberi professionisti calcolano il proprio reddito con il cosiddetto regime per cassa. I costi ed i ricavi sono contabilizzati solo dopo essere stati pagati o incassati

In questo modo il reddito è generato dalla differenza tra costi e ricavi, in cui i costi sono le spese sostenute nell’anno; i ricavi sono invece i ricavi percepiti nel’anno.

Bisogna ora porre particolare attenzione alla parola “percepiti”, perché come visto, una fattura emessa da un professionista diventa ricavo solo dopo l’incasso. Fino a quando non è pagata non costituisce ricavo, dunque non fa reddito e non è imponibile ai fini IVA.

Il chiarimento è doveroso alla luce della grossa confusione che c’è in questo ambito.

Un professionista che chiede il pagamento della propria prestazione infatti non deve emettere una vera e propria fattura, piuttosto la cosiddetta “fattura pro-forma” o notula. Come modello si tratta di un documento identico, con la differenza che in luogo della dicitura fattura ci sarà invece la “fattura pro-forma”. 

La differenza è profonda. La “fattura” ha valenza fiscale, la “fattura pro-forma” no. Dunque la prima genera reddito per il professionista (ed è imponibile IVA laddove applicabile), la seconda no. La pro-forma servirà al professionista semplicemente per chiedere al cliente il quantum da corrispondere.

Anche il momento del rilascio dei documenti è dunque diverso. 

La pro-forma è emessa quando il cliente chiede formalmente il pagamento della prestazione al cliente.

La fattura invece solo quando il cliente paga il dovuto.  Attenzione, nel caso di emissione di una “fattura pro-forma” di un determinato importo, pagato solo parzialmente, l’emissione della fattura sarà effettuata per la porzione di pagamento incassato.

Nello spazio web riservato ai nostri clienti, “le tue prestazioni professionali”, mettiamo a disposizione sia un file per la compilazione della fattura, sia uno per la compilazione della proforma. Il tutto nella cartella 

fatture proforma incasso

fatture proforma


Le fatture non pagate del libero professionista